Le Marche che vogliamo !

#unastorianuova

Simone Livi
simone livi

Chi sono

Candidato da Fratelli d'Italia alle Elezioni Regionali Marche 2020 per la Provincia di Macerata in appoggio a Giorgia Meloni per Francesco Acquaroli Presidente.

Dipendente ed Ispettore dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Ufficio dei Monopoli per le Marche – Sede distaccata di Macerata.


Dal 01/09/1993 al 28/02/2011 – Dipendente presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze con sede a Macerata (fino al 2005 impiegato presso la Commissione Medica Provinciale Invalidi Civili) 

Fondatore e responsabile del Movimento di opinione politica-culturale “Azione in Movimento” oggi a pieno supporto di Fratelli D’Italia.

Da luglio 2009 a giugno 2010 Assessore alla Provincia di Macerata con deleghe alla Protezione Civile, Alvei fluviali e Difesa della costa.

Da giugno 1999 a giugno 2009 Sindaco Del Comune di Sant’Angelo in Pontano (MC).

Da maggio 1995 a giugno 1999 Consigliere comunale del Comune di Sant’Angelo in Pontano (MC) e Consigliere della Comunità Montana di San Ginesio (MC).


Cosa voglio per le Marche

   Occorre una nuova visione ed un nuovo progetto di sviluppo solidale e condiviso per favorire il protagonismo della Regione a livello nazionale, europeo ed internazionale, basato sulla collaborazione e sulla condivisione progettuale con ogni territorio e ogni soggetto.

Bisogna sviluppare un modello di Regione autorevole, capace di svolgere un ruolo di indirizzo, coordinamento e programmazione.

E’ necessario erogare servizi efficienti e facilmente fruibili e garantire sicurezza alle famiglie e alle imprese.

Si dovranno razionalizzare ed ottimizzare tutte le risorse per intervenire con urgenza su sanità, imprenditorialità, innovazione, transizione digitale,

sostenibilità, ambientale, infrastrutture, competitività e ricostruzione.

Credo nei progetti, nella coerenza e nella concretezza e penso che un buon amministratore debba assicurarsi che nessuno resti indietro.

Vivi  come se tu dovessi morire subito. Pensa come se tu non dovessi morire mai.